Ven. Mag 24th, 2024

2015 Abano Terme 5-6-7 dicembre

Sabato 5 dicembre partenza per PADOVA: Visita libera del centro città.

Visitiamo : BASILICA DI SANT’ANTONIO
Il primo nucleo della Chiesa fu iniziato nel 1238, poi furono aggiunte altre 2 navate e si arrivò alla costruzione attuale. L’interno è a tre navate e con bellissime Cappelle: Sotto l’arca dell’altare si trova la TOMBA DI SANT’ANTONIO, posizionata in questo luogo dal 1350. Dalla porta sud della Basilica si accede al Chiostro della Magnolia e da qui al Chiostro Generale (in stile gotico del 1435). Il lato ovest del Chiostro ospita la Mostra con una realizzazione audiovisiva che racconta la vita di Sant’Antonio.
CHIESA DI SANTA GIUSTINA : In questo luogo che era un cimitero cristiano, il 7 ottobre del 304, fu deposto il corpo di Giustina, messa a morte perché cristiana. Sorse poi un Monastero di monaci benedettini e fu costruita l’attuale Chiesa. Sul campanile svetta la statua in rame di Santa Giustina, patrona di Padova.
L’interno è grandioso e slanciato, arricchito di ben 20 Cappelle. La Chiesa ospita anche le spoglie di San Luca, in un prezioso sarcofago del 1300.
PRATO DELLA VALLE è una magnifica piazza di forma ellittica (tra le più grandi d’Europa). Da osservare le 78 statue di personaggi famosi. Lasciando la Chiesa di S.Giustina, quella di Sant’Antonio e la piazza del Prato della Valle, ci si può dirigere verso il centro città. Piazza delle Erbe e piazza della Frutta, separate dal bellissimo PALAZZO DELLA RAGIONE, la cui costruzione iniziò nel lontano 1218. In origine era la sede dei Tribunali cittadini. All’interno un unico grande salone di una lunghezza enorme (80 metri), arricchito con più di 500 affreschi. Poco distante la piazza dei Signori, dominata dalla Torre dell’Orologio. Dalla parte opposta della città (rispetto a Santa Giustina), di arriva alla CAPPELLA DEGLI SCROVEGNI, affrescata da Giotto all’inizio del ‘300.

Nel pomeriggio arrivo all’Hotel Terme Milano di Abano Terme.

Domenica mattina visita di BASSANO DEL GRAPPA:  Bella cittadina attraversata dal fiume Brenta. Il punto più caratteristico è sicuramente il PONTE VECCHIO (o ponte di Bassano o Ponte degli Alpini), ponte in legno lungo 58 metri. Subì molte distruzioni ma fu sempre ricostruito. Il ponte attuale è su progetto del grande architetto Andrea Palladio. Sul ponte si trova la storica distilleria o grapperia Nardini (la più antica distilleria d’Italia, fondata nel 1779), ma anche l’entrata al museo degli Alpini…. tutte cose che è bene visitare. Piacevole passeggiare nel centro storico, dove si trovano la bella torre civica e l’antico castello degli Ezzelini. Molte le botteghe artigianali dove entrare a curiosare. Pranzo libero e sulla via del rientro deviazione e visita di MAROSTICA Città ancora circondata dalle mura trecentesche volute dagli Scaligeri. La cinta muraria collega il Castello di Basso alla Rocca che sovrasta la città. Marostica è famosa per la sua piazza celebre per la scacchiera dove periodicamente si svolge ancora una partita a scacchi con personaggi in costume.

Lunedì 7 dicembre mattina dedicata alla visita del Castello di MONSELICE, fortezza medioevale ristrutturata nel XIII sec. e trasformata in seguito in residenza nobile da una famiglia veneziana. Uscendo dal castello, seguendo Via del Santuario, si arriva alla bella Pieve di Santa Giustina, chiesa tardo romanica consacrata nel 1256. Al suo interno pregevoli opere d’arte, tra cui la Madonna dell’Umiltà. Poco oltre si passa la Porta dei Leoni, Porta Santa che segna l’ingresso all’area Sacra del Santuario Giubilare delle Sette Chiese. Una Bolla Papale del 1605 concede al Santuario le stesse indulgenze accordate ai pellegrini delle sette Basiliche maggiori di Roma.

Alle ore 16.30 circa arrivo all’Azienda Agrituristica “LA FELICIANA”, in località Pozzolengo, entroterra di Sirmione. Visita alle cantine con degustazione di 2 vini prodotti dall’azienda agricola. alle ore 19.00 cena nel ristorante dell’Azienda Agrituristica.

Patrizia Vertova